Cosa significa ricercatore scientifico indipendente
La ricerca scientifica in autonomia

Con il termine di ricercatore scientifico indipendente, solitamente si intende un individuo con approfondite e provate competenze in una o più discipline scientifiche, il quale esegue ricerche in completa autonomia, senza dipendere da istituti accademici.

ricercatore scientifico
In questo modo gli argomenti della ricerca sono liberi e i risultati non possono essere viziati dagli orientamenti dell'istituto di appartenenza. Un lavoro di questo tipo si può comparare a quello di scrittore scientifico, ma a differenza dello scrittore che vive di libri e articoli su giornali (e altro), il ricercatore indipendente lavora su commissione di terzi. Un'azienda (o anche un istituto di ricerca) che non abbia le persone adeguate al suo interno, si può appoggiare a queste figure professionali, ad esempio per raccontare le origini e la storia di un artefatto, oppure per verificare anche sperimentalmente la validità dei suoi prodotti.

In Italia questo tipo di professione non è molto conosciuta e anzi, a volte il termine viene confuso con il lavoro di alcuni "burloni" pseudo-scientifici; questi a loro volta non vanno confusi con gli scienziati "dissidenti" che invece conducono ricerche valide dal punto di vista scientifico ma in contrasto con i dogmi del pensiero scientifico predominante. Per fare un esempio banale: un'apparecchiatura per cure mediche "alternative", con presunti effetti benefici può - magari in buona fede - essere promossa dalla categoria dei "burloni", senza produrre fondate prove scientifiche; mentre teorie alternative sulla natura della luce, della materia o dell'universo sono indagate seriamente tramite il metodo scientifico e promosse da scienziati indipendenti che essendo fuori dalle comuni sedi accademiche vengono definiti appunto "dissidenti". In aggiunta a questa distinzione, si può dire che esiste una quarta categoria di ricercatori indipendenti che semplicemente fanno ricerca per il piacere personale di indagare la natura e vedere i propri lavori pubblicati su riviste specialistiche.

misure di radiazione ionizzante in una miniera

Il ricercatore scientifico indipendente (ovvero nelle accezioni più rigorose qui riportate), oltre a recuperare informazioni da libri e web, in molte occasioni necessita di spostarsi e fare ricerche "sul campo". Se la ricerca in oggetto necessita di particolari apparecchiature di analisi, il ricercatore dovrà anche appoggiarsi a qualche istituto di ricerca pubblico o privato.

Il lavoro può consistere nella stesura di un semplice articolo di qualche pagina, al pari di una pubblicazione scientifica, oppure in una serie di articoli, o ancora, in un incarico più prolungato per diversi scopi. Un utilizzo comune è quello per aziende che necessitano di testare e promuovere seriamente un prodotto. Le attività necessarie per attirare la clientela sono molte, così come la concorrenza; una ricerca scientifica pubblicata sul proprio blog o sito internet aziendale, oltre ad essere una buona calamita per i motori di ricerca come google, attribuisce ai propri articoli un valore di distinzione assoluta.

 

© 2001 - , i contenuti non possono essere utilizzati o riprodotti senza autorizzazione scritta dell'autore.